Ricovero Ordinario

La Casa di Cura Figlie di S.Camillo, garantisce, tramite il ricovero programmato, il percorso diagnostico-terapeutico per patologie non urgenti.

Le modalità di ricovero ordinario sono predeterminate da ogni singolo Reparto o Servizio e condivise da tutti gli operatori.

I ricoveri vengono registrati, in ordine cronologico ed in relazione ad eventuali caratteristiche di priorità, in apposite liste di attesa gestite a livello dei singoli reparti, ad eccezione dei reparti chirurgici, dove tali liste vengono gestite dall’Ufficio Accettazione. Il Direttore Sanitario è responsabile della loro corretta gestione. Le liste di attesa sono comunque a disposizione di chi, avendone titolo, ne faccia richiesta.

 

Ricovero a ciclo diurno (Day Hospital)

Il Day Hospital può essere definito come una modalità di intendere l’Ospedale che si realizza come ricovero breve e programmato, senza pernottamento. E’ rivolto a quei pazienti affetti da patologie in fase non critica che, pur necessitando di prestazioni diagnostiche – terapeutiche complesse e di una osservazione/controllo medico ed infermieristico, non hanno bisogno di una permanenza ospedaliera continua.

L’assistenza in regime di ricovero diurno fornisce prestazioni multiprofessionali e/o plurispecialistiche che, per la loro complessità, per il possibile rischio connesso al trattamento, per il tempo di attuazione e per l’utilizzazione di farmaci, si differenziano dalle prestazioni ambulatoriali.

Il Day Hospital è quindi una formula originale di osservazione, diagnosi e cura che si differenzia:

• dalle prestazioni ambulatoriali per la maggior durata, la contemporaneità delle prestazioni fornite

• dal ricovero tradizionale per la minore durata, per la concentrazione in sequenze ravvicinate di atti diagnostici e terapeutici, che durante il ricovero ordinario sono di norma diluiti.

Il Day Hospital è quindi un servizio caratterizzato dal fatto che il trattamento medico cui il paziente è sottoposto, si svolge, senza permanenza notturna, nell’arco di uno o più accessi.

 

Ricovero in attività privata istituzionale

La struttura ha stipulato alcune convenzioni con enti o assicurazioni che garantiscono assistenza diretta per i propri associati. Tali pazienti verranno ricoverati rispettando il programma delle Unità Operative ed inseriti nelle  liste di attesa routinarie, sulla base di prescrizione medica del Medico di Medicina Generale o del libero professionista su ricettario privato.

La clinica fatturerà gli importi del ricovero secondo il tariffario di ogni ente o assicurazione. Il pagamento verrà effettuato secondo quanto previsto dalle relative convenzioni.

 

Ricovero in regime libero – professionale

Il ricovero in regime Libero – Professionale viene  programmato dai professionisti e comunicato all’Ufficio Accettazione  Ricoveri per l’inserimento nelle liste di attesa.

Il paziente privato per accedere alla struttura deve avere la prescrizione medica del Medico di Medicina Generale o del libero professionista su ricettario privato.

Il pagamento del ricovero viene effettuato alla dimissione dell’utente  presso lo sportello Ufficio Ricoveri

 

Modalità di attivazione

Il cittadino presenta la richiesta, di norma formulata dal proprio Medico di Medicina Generale, dalla Guardia Medica territoriale, da altro Medico del Servizio Sanitario Nazionale o dal Medico Specialista su ricettario privato, al reparto che, valutata la reale necessità e la disponibilità di posti letto, provvede all’inserimento del paziente in un apposito registro delle prenotazioni.

Contestualmente all’appuntamento vengono fornite al cittadino le informazioni utili ai fini del ricovero.

Nell’intervallo tra l’inserimento nel registro dei ricoveri programmati e l’effettivo ricovero, i medici del reparto interessato dispongono, se necessario, gli accertamenti diagnostici ed il ciclo terapeutico preliminare per ridurre il periodo della successiva degenza.

Gli accertamenti diagnostici effettuati in regime ambulatoriale in preparazione del ricovero programmato sono esenti dal pagamento del ticket.

Per i casi che prevedono l’intervento chirurgico, di norma viene avviata la procedura del pre-ricovero: il paziente effettua gli esami e le visite specialistiche pre-operatorie in regime ambulatoriale, gratuitamente, prima di essere ricoverato; in questo modo viene ridotta la durata del ricovero, per restituire l’interessato alla propria vita sociale e di relazione quanto più rapidamente possibile.

Secondo criteri consolidati a livello internazionale e per quegli interventi che lo prevedono, è garantita la possibilità del pre-deposito di sangue autologo, con l’intento di ridurre i fattori di rischio connessi ad un’eventuale trasfusione eterologa. E’ inoltre consolidata la prassi, per particolari interventi (ad esempio protesizzazioni d’anca), di recupero intraoperatorio del sangue.

 

Modalità di accesso (Ordinario e Day Hospital)

L’utente, il giorno previsto per il ricovero, accede direttamente all’ Ufficio Ricoveri presso il C.U.P. con la seguente documentazione:

o Richiesta di un Medico SSN o di un Medico Specialista

o Carta Regionale dei Servizi o Tessera Sanitaria e Codice Fiscale

o Documento d’identità valido

per il disbrigo delle pratiche amministrative.

L’utente viene poi indirizzato ed accolto nel Reparto dove vengono date tutte le informazioni utili alla sua permanenza all’interno dello stesso.

Nel caso in cui l’utente manifesti l’esigenza di avere una camera ad uso singolo, dovrà pagare la differenza alberghiera la cui tariffa può essere richiesta presso l’Ufficio Ricoveri del C.U.P.